A maggio ci sono diverse novità e modifiche in arrivo che riguardano la linea 64 fra piazza Tommaseo e Opicina, la linea 51 diretta in altopiano est, la linea 36 per Miramare e il servizio marittimo Trieste-Sistiana

A maggio ci sono diverse novità e modifiche in arrivo che riguardano la linea 64 fra piazza Tommaseo e Opicina, la linea 51 diretta in altopiano est, la linea 36 per Miramare e il servizio marittimo Trieste-Sistiana. Vediamole una a una.

LINEA 64 (PIAZZA TOMMASEO-OPICINA)

Dal prossimo 2 maggio saranno ripristinati i consueti orari della linea 64 fra piazza Tommaseo e Opicina. Si risolve così una delle questioni che, per oltre due mesi, avevano tenuto banco in città. Dallo scorso 1° marzo, infatti, si era dovuta introdurre una modifica agli orari per evitare che gli autobus dovessero fermarsi al capolinea di Opicina, occupato quasi costantemente da automobili in sosta vietata. Ogni tentativo della polizia locale di liberare il capolinea era stato infruttuoso e questo impediva agli autobus di fermarsi, e provocava disagi alla viabilità. Oggi, finalmente, la soluzione: da giovedì, il percorso della 64 sarà prolungato fino alla casa di riposo di Fernetti, di fronte alla quale sarà istituita una nuova fermata. Questo permetterà da un lato di ripristinare la precedente frequenza del collegamento (impedendo che le linee 2/ e 64 percorrano insieme via Commerciale) e, dall’altro, di servire chi lavora o si reca in visita alla casa di riposo di Fernetti.

I nuovi orari prevedono partenze ogni 20 minuti da piazza Tommaseo dalle 6:20 del mattino alle 20:00 e transiti ogni 20 minuti per Opicina dalle 6:48 alle 20:28. Tutte le corse in partenza da piazza Tommaseo saranno prolungate a Fernetti, dove invertiranno la marcia per poi ritornare a Opicina e dirigersi in città: di fatto, fra Opicina e Fernetti, non ci sarà un vero capolinea ma solo fermate a richiesta.

Una vicenda, questa, che suggerisce due lezioni: innanzi tutto che i trasporti sono un sistema complesso di cui tutti dobbiamo avere cura e, come accade con i sistemi complessi, piccole perturbazioni - dovute in questo caso all’indisciplina di pochi - possono generare malcontenti e disagi che ricadono su centinaia o migliaia di persone. La seconda lezione riguarda la capacità dell’azienda, insieme con la Regione, i Comuni di Trieste e Monrupino e la circoscrizione, di dialogare e di realizzare una soluzione in poche settimane, senza passi indietro ma, anzi, estendendo il servizio a un’area che da tempo ce lo chiedeva.

I nuovi orari della linea 64 sono consultabili e scaricabili da qui. 

LINEA 51 (PIAZZA DELLA LIBERTÀ-ALTOPIANO EST)

Modifiche in arrivo anche per la linea 51 che collega piazza della Libertà con l’altopiano est e i campus di Basovizza e Padriciano di Area Science Park. La linea è uno dei collegamenti più complessi della rete, dovendo soddisfare richieste e sollecitazioni molto diverse in un'area dove abitano e lavorano migliaia di persone. Da giovedì 2 maggio abbiamo introdotto una serie di modifiche che rispondono da un lato ad alcune delle esigenze espresse dal territorio e, dall'altro, offrono un collegamento diretto al mattino a chi lavora nei campus di Area Science Park. Un intervento innovativo e importante, quest'ultimo, che dovrebbe alleggerire i flussi sulle corse del mattino da largo Città di Santos.

Dal 2 maggio vengono così istituite due nuove corse express in partenza da piazza della Libertà alle 8:23 e alle 8:37, dirette ai comprensori di Basovizza e Padriciano. Le due corse ometteranno alcune fermate lungo il percorso per evitare che gli autobus vengano utilizzati dagli studenti universitari diretti in piazzale Europa. Le fermate che saranno omesse sono le seguenti:

  • via del Coroneo (palazzo della Regione);

  • via Fabio Severo 143 (curva Masè);

  • via Valerio 2 e via Valerio 20 (Università, piazzale Europa).

Uno dei problemi della linea 51, infatti, è che al mattino il collegamento viene utilizzato da moltissimi studenti diretti in piazzale Europa, e questo ne impedisce l’utilizzo a chi invece deve recarsi a Basovizza o Padriciano. Le due corse express saranno in questo modo riservate agli utenti di Area, mentre gli studenti universitari potranno andare in ateneo con le linee 17 e 17/ (la cui frequenza è molto elevata). Nei primi giorni di operatività, personale di Trieste Trasporti darà assistenza alle persone (alle fermate e a bordo degli autobus) per evitare equivoci.

Altre modifiche agli orari della linea 51 sono indicate di seguito:

  • la corsa delle 14:45 in partenza da piazza della Libertà non transiterà più per Area Science Park, mentre sarà diretta ai campus di Padriciano e Basovizza la corsa delle 15:15 da largo Città di Santos;

  • la corsa delle 15:55 in partenza da Villa Carsia viene posticipata alle 16:00, quella delle 16:50 viene invece fatta transitare per Banne;

  • posticipata di cinque minuti anche la corsa in partenza alle 16:45 da piazza della Libertà, mentre quella della 17:15 viene deviata per Banne.

I nuovi orari della linea 51 sono consultabili e scaricabili da qui. 

LINEA 36 (BIVIO DI MIRAMARE-LARGO TOMIZZA)

Riprende il primo maggio la linea 36 fra il bivio di Miramare e via Giulia (largo Tomizza). Fino all’entrata in vigore dell’orario estivo, il collegamento sarà operativo solo di sabato e domenica; poi, dal 10 giugno, la linea sarà quotidiana. Il collegamento sarà svolto con autobus snodati da 18 metri, che possono contenere fino a 150 persone. Per consentire al collegamento di funzionare con regolarità, senza rallentare i flussi veicolari, è importante che vengano lasciate libere le fermate degli autobus lungo viale Miramare e che si eviti di parcheggiare in seconda fila e soprattutto di sostare in prossimità del bivio (dove gli autobus svoltano).

Gli orari della linea 36 sono consultabili e scaricabili da qui. 

SERVIZIO MARITTIMO TRIESTE-SISTIANA

Torna da mercoledì 1° maggio anche il collegamento marittimo Trieste-Sistiana. Forte dei quasi 70 mila passeggeri imbarcati nel 2023, la linea non solo anticipa di un mese la data di partenza (abitualmente fissata al 1° giugno) ma estende la stagione fino a sabato 12 ottobre, il giorno che precede la regata Barcolana. Il collegamento marittimo di Tpl Fvg, operato da Trieste Trasporti insieme con la Delfino Verde Navigazione, percorrerà complessivamente, negli oltre cinque mesi di operatività, 16.900 miglia, più o meno sei volte la distanza che separa, in linea d’aria, il Portogallo dal New England.

Il nuovo collegamento, dal 1° maggio, farà quattro partenze al giorno da Trieste e altrettante da Sistiana, con tappe intermedie a Barcola (sul lato interno della diga foranea) e a Grignano. Partenze da Trieste alle 8:00, alle 11:00, alle 14:30 e alle 17:30 (l’imbarco è sul molo Bersaglieri); da Sistiana si riparte alle 9:25, alle 12:25, alle 15:55 e alle 18:55. Il servizio è attivo sette giorni su sette. 

Il costo dei biglietti di corsa singola va dai 3,10 euro per la tratta Trieste-Barcola ai 7,10 euro per il percorso completo fino a Sistiana. Ma per i residenti o gli affezionati ci sono anche gli abbonamenti da dieci o cinquanta corse: l’abbonamento da cinquanta corse fino a Barcola costa 24,80 euro, ovvero meno di 50 centesimi per corsa (meno della metà di un biglietto orario per l’autobus). Un’alternativa validissima, quindi, per alleggerire i flussi (molto intensi durante la stagione estiva) lungo viale Miramare.

Gli orari della linea Trieste-Sistiana sono consultabili e scaricabili da qui.

Ultime news (0) • 07:34