Contenuto principale

Controlli e sanzioni

Trieste Trasporti S.p.A. può esercitare attività di controllo a bordo dei mezzi e sulla presenza e regolarità dei titoli di viaggio attraverso proprio personale munito di tesserino di riconoscimento
L’agente accertatore, che riveste la qualifica di “pubblico ufficiale”, è abilitato a chiedere un documento d’identità per l’identificazione dell’utente nei casi ritenuti necessari. In caso di mancata esibizione, è autorizzato ad esperire le iniziative atte a identificare l’utente, anche accompagnandolo a terra con richiesta di intervento delle Forze dell’Ordine.
In caso di irregolarità riscontrate sui mezzi adibiti al trasporto pubblico locale, si applicano le sanzioni amministrative previste dalla L.R. 23/2007, come modificata dalla L.R. 13/2014 e di seguito riassunte:

TIPOLOGIAIMPORTO SANZIONE A MISURA RIDOTTAIMPORTO SANZIONE A MISURA INTERA
Mancanza di titolo di viaggio€ 70,00 (+ pagamento del biglietto a tariffa ordinaria oltre alle spese di procedimento)€ 210,00 (+ pagamento del biglietto a tariffa ordinaria oltre alle spese di procedimento)
Biglietto orario con tempo scaduto
Titolo di viaggio obliterato solo alla salita dell’agente accertatore
Titolo di viaggio non obliterato
Titolo di viaggio obliterato più volte
Titolo di viaggio alterato
Abbonamento scaduto
Altre condizioni rilevate dall’accertatore
Violazione del Regolamento di Vettura € 35,00 (oltre alle spese di procedimento)€ 106,00 (oltre alle spese di procedimento)

Agli utenti recidivi per la stessa violazione nell’anno solare sarà applicata una sanzione amministrativa aumentata della metà.
Nel caso in cui il cliente abbia dimenticato l’abbonamento (già regolarmente compilato ed obliterato in data antecedente alla rilevazione), ha la facoltà di esibirlo entro e non oltre 5 giorni successivi all’accertamento presso lo sportello dell’ufficio Sanzioni, ubicato in via dei Lavoratoti 2 Trieste – I^ piano – in tal caso la sanzione, se assolta in tale sede, sarà rideterminata in € 5,00.

Se il pagamento della sanzione avviene all’atto della contestazione o entro e non oltre 15 giorni dal ricevimento dell’atto di notifica del verbale di accertamento e contestazione sarà applicata la sanzione in misura ridotta (art. 7 L.R. 1/84).

Qualora il pagamento non sia effettuato nei tempi indicati nei due paragrafi precedenti, Trieste Trasporti provvederà alla gestione della pratica attraverso le modalità previste dalla L.R. 1/1984 e la sanzione applicata sarà quella a “misura intera”

L’utente sanzionato può far pervenire scritti difensivi a Trieste Trasporti entro 60 gg. dal ricevimento della notifica del verbale di accertamento e contestazione.

Il pagamento della sanzione può essere effettuato al momento della contestazione all’agente accertatore oppure con:

  • versamento su conto corrente postale C/C n.ro 21704325;
  • versamento presso lo sportello dell’ufficio Sanzioni.

Relativamente alle norme di cui al Regolamento di Vettura, oltre a quanto già previsto a livello sanzionatorio, nel caso in cui l’utente assuma comportamenti tali da arrecare danni ai beni aziendali o da disturbare gli altri viaggiatori o il personale di guida, l’Azienda segnalerà il fatto a chi di competenza, riservandosi di richiedere anche il risarcimento dei danni eventualmente arrecati.