Rimane invariato per il 2018 il regime tariffario del trasporto pubblico locale. Il costo di biglietti e abbonamenti non cambia e restano immutati anche i termini delle agevolazioni per studenti e categorie speciali (articolo 34 della legge regionale 23/2007). Lo ha stabilito la Giunta regionale del Friuli Venezia Giulia nella seduta del 28 dicembre 2017.

VALIDITÀ DEI TITOLI EMESSI NEL 2017
I biglietti emessi nel 2017 (serie 17A) potranno essere utilizzati fino al 31 dicembre 2018. Non sono più utilizzabili né sostituibili, invece, i biglietti emessi nel 2016 (serie 16A).

Gli abbonamenti quindicinali e mensili emessi nel 2017 e non ancora obliterati né compilati (serie 17A) non sono più utilizzabili e potranno essere sostituiti, entro il 29 giugno 2018, presso la biglietteria aziendale di via dei Lavoratori 2.

RIVENDITE INFORMATIZZATE
Tutti gli abbonamenti al servizio di trasporto pubblico urbano, inclusi gli annuali per l’intera rete, sono disponibili presso le rivendite informatizzate sul territorio, presso la biglietteria aziendale di via dei Lavoratori 2 oppure online, con uno sconto del 5 per cento, sul sito https://webticketing.triestetrasporti.it. Biglietti e abbonamenti mensili e quindicinali sono disponibili anche presso le normali rivendite non informatizzate.

DETRAIBILITÀ DEGLI ABBONAMENTI
La legge di stabilità 2018 ha introdotto la possibilità di detrarre fiscalmente le spese per gli abbonamenti al trasporto pubblico locale. La detrazione è pari al 19% dei costi sostenuti, fino a un importo massimo di spesa di 250 euro all’anno: possono essere detratti anche gli abbonamenti acquistati per il coniuge, i figli e altri familiari fiscalmente a carico. Stando alle prime indicazioni sulle modalità applicative della norma, gli abbonamenti devono essere acquistati nel corso del 2018: non si potrà portare in detrazione il costo dei titoli di viaggio acquistati nel 2017 anche se validi per l’anno successivo.

DIMENSIONE DEI TITOLI DI VIAGGIO

Vengono modificate le dimensioni dei titoli di viaggio: la larghezza di biglietti e abbonamenti passa da 42,7 a 44,5 millimetri. L’intervento si è reso necessario per uniformare le obliteratrici di Trieste Trasporti a quelle dei mezzi che operano sul resto del territorio regionale, in un’ottica di progressiva integrazione.

Per obliterare i biglietti con vecchio formato è necessario accostare il titolo alla parte destra delle bocchette.

Cambia anche il formato dei biglietti pluricorse, sia di quelli emessi dalle rivendite informatizzate (costituiti, in precedenza, da due parti separate da una linea tratteggiata) e sia di quelli prestampati venduti nelle rivendite non informatizzate: in entrambi i casi le dimensioni del titolo sono state equiparate a quelle di un biglietto di corsa semplice, più piccolo e meno sgualcibile.