Percorreranno più di 3.000 kilometri in tre settimane i due autobus che dal prossimo 3 dicembre saranno dedicati al nuovo servizio di Park&Ride a Trieste. Promosso dal Comune e da Trieste Trasporti, in collaborazione con la Regione Friuli Venezia Giulia, il servizio intende essere non solo un’azione di sostegno e di accompagnamento allo shopping in città, ma anche un contributo, in via sperimentale, a una mobilità più responsabile e sostenibile.

Funzionerà così. Invece di affannarsi alla ricerca di un posto macchina in centro città, in giorni tradizionalmente molto trafficati, si potrà parcheggiare nell’impianto coperto di via Carli (vicino alla piscina Bianchi) e quindi raggiungere il centro città con un bus navetta. Il costo del servizio, che comprende la sosta e il viaggio di andata e ritorno, è di appena un euro: il biglietto si potrà acquistare esclusivamente a bordo dei bus, direttamente dal personale aziendale (gli ultimi dettagli saranno definiti venerdì 25 novembre, durante un incontro con le parti sociali). Chi possiede un abbonamento a Trieste Trasporti non sarà tenuto ad acquistare il ticket.

Le navette, che transiteranno ogni quindici minuti (la fermata è in via Locchi, all’uscita pedonale del park, in corrispondenza del capolinea della linea 30), non saranno contrassegnate da un numero ma dalla dicitura “Park&Ride”. Il servizio, in questa fase sperimentale, sarà operativo dal 3 al 24 dicembre, dalle ore 16 alle 20.15 (festivi compresi). I bus percorreranno via Locchi, le gallerie San Vito e De Sandrinelli, piazza Goldoni, via Mazzini, le Rive e viale Campo Marzio, per poi fare ritorno in via Locchi.

«Stiamo lavorando per costruire e promuovere una mobilità integrata e sostenibile» ha detto l’assessore comunale all’ambiente, al territorio e all’urbanistica Luisa Polli. «Interventi come questo possono avere un impatto significativo sul traffico urbano e sulla qualità della vita: il park & ride, in questo periodo prenatalizio, sarà una significativa cartina al tornasole in vista di nuovi e possibili progetti a favore di un uso più razionale dei mezzi pubblici e privati. Cambiare le proprie abitudini non è mai facile, ma questo intervento è un incentivo a farlo e auspico che tanti triestini sappiano raccogliere il messaggio».

Ha espresso soddisfazione anche il presidente di Trieste Trasporti Pier Giorgio Luccarini: «Una volta di più, l’azienda conferma di essere al servizio della città, di chi ci vive, di chi la visita e di chi ci lavora. Il significato di questo progetto va ben oltre ai venti giorni di sperimentazione: è un tassello piccolo ma importante di una nuova idea di territorio, più bello e senz’altro più vivibile, a misura di cittadino. Un processo dove Trieste Trasporti, in sinergia con le istituzioni e le categorie locali, intende dare un contributo di rilievo».

«Le iniziative di Trieste Trasporti» ha aggiunto il presidente della Confcommercio provinciale, Antonio Paoletti «guardano non solo a una mobilità più sostenibile, facendolo per altro in modo molto significativo, ma sono anche interessanti opportunità per incoraggiare shopping e frequentazione della città, che nel periodo antecedente le festività ospiterà  numerosi eventi e appuntamenti di rilievo, a beneficio di residenti e turisti, tra cui ricordo il Mercatino di Natale, in programma dall’8 al 24 dicembre. Ma al di là della valenza dei servizi per l’utenza» ha concluso Paoletti «va rimarcato come le proposte di Trieste Trasporti siano state elaborate e realizzate in un contesto di sinergie di impegno, presupposto essenziale per realizzare progetti importanti per il territorio e per le sue imprese».

E nel contesto di una maggiore integrazione fra diversi sistemi di trasporto, Polli e Luccarini hanno anche annunciato l’avvio di un servizio sostitutivo della linea tranviaria, dopo l’incidente dello scorso agosto. Dal 28 novembre, alla linea urbana 2 barrata si affiancherà un servizio taxi per chi risiede in aree della città che prima erano servite dal tram e che non sono raggiungibili in bus. In base a una convenzione fra Trieste Trasporti e la cooperativa Radio Taxi, da via Galatti partiranno 8 corse al giorno verso via Artemidoro e via Romagna. I taxi potranno accogliere passeggeri anche lungo il tragitto e saranno operativi dalle 8.10 alle 8.30 (due corse programmate), dalle 12.30 alle 13.10 (3 corse) e dalle 17.30 alle 19.30 (3 corse). Per usufruire del servizio sarà sufficiente essere in possesso di un normale titolo di viaggio di Trieste Trasporti (abbonamento o biglietto): il costo del viaggio sarà interamente a carico di TT. Per conoscere l’orario di passaggio delle vetture si potrà chiamare il centralino di Radio Taxi allo 040 307730.

I taxi seguiranno un percorso prestabilito e, nell’ambito delle corse convenzionate, non potranno modificare il tragitto: via Galatti (dietro al capolinea del tram), via Martiri della Libertà, via di Scorcola, via Virgilio, via Artemidoro, via Romagna (parte bassa), via Fabio Severo e di nuovo via Galatti. Nel caso la richiesta fosse superiore alle corse previste dalla convenzione, la cooperativa provvederà a mettere a disposizione ulteriori mezzi. A un mese dall’avvio, Trieste Trasporti e Radio Taxi valuteranno con il Comune di Trieste l’efficacia del servizio, per eventualmente modificarlo sulla base delle esigenze e delle osservazioni dei cittadini. 

Trieste, 24 novembre 2016

ParkRide
ParkRide
ParkRide.pdf
7 dicembre 2016
440.0 KiB
287 Downloads